Recentemente ho regalato alla mia fidanzata un tablet Acer Iconia A1-810, questo giocattolino qui:

Acer-Iconia-A1-810Non nascondo che la tentazione di rivolgermi al mondo Apple, acquistando un iPad Mini, è stata molto forte, ma poi il richiamo di Android lo è stato ancora di più. Chiariamo subito, si tratta di due dispositivi totalmente diversi, e questo non è nemmeno lontanamente paragonabile ad un iPad. Ma è stato proprio questo, insieme ad altri fattori (la mia fidanzata, per dirne una, non ha la connessione ad Internet nemmeno sul cellulare, uso solo ed esclusivamente il WiFi di casa), a spingermi su questo prodotto. In effetti serviva qualcosa che permettesse la navigazione in rete, un po’ di streaming, la gestione della posta, più qualche sfizioseria varia, inoltre, la dimensione era fondamentale: troppo piccolo il 7″, troppo grande il 10″.

Veniamo alle caratteristiche fondamentali di questo Acer Iconia A1-810, direttamente dal sito ufficiale:

  • Android™ Jelly Bean 4.2
  • Processore MediaTek 8125 Quad Core 1.2 GHz
  • Schermo 7.9″ 1024×768
  • Scheda Grafica integrata
  • Ram 1 GB DDR3
  • Hdd 16GB eMMC
  • Bluetooth 4.0
  • Webcam 0,3Mp (frontale) – Webcam 5Mp (posteriore)
  • Wireless 802.11bgn
  • GPS
  • 1 x micro USB
  • slot Micro SD
  • Batteria Li-ion 4960mAh

Ci sono degli evidenti “punti deboli”, ma in compenso mi sembra un hardware di tutto rispetto relativamente agli usi che ho elencato sopra. Dopo averlo usato un pochino anch’io, ho deciso di scrivere una mia personalissima recensione, coadiuvato anche dalla mia ragazza, vera utente del tablet in questione.

Partiamo dalla scatola: povera, devo dire, c’è il tablet e il caricabatterie USB con relativo cavo, nient’altro. Non pretendo una custodia ad hoc, ma un misero cavetto OTG potevano anche inserirlo (l’ho acquistato poi a parte per pochi euro). Ovviamente poi ci sono manuale e garanzia.

A prima vista, il tablet è piuttosto carino, la cover posteriore è bianca (in Italia hanno commercializzato solo questa versione) e i materiali, pur non eccelsi, danno comunque impressione di solidità. E’ ovviamente più spesso di un iPad Mini (e questo rende di fatto inadattabili tutte le custodie in commercio per tale dispositivo), ma quello che a mio avviso è il suo punto di forza è lo schermo, 7.9″ per un formato 4:3, esattamente come il più blasonato dispositivo di Apple. Parere personale sia chiaro, ma secondo me questa è una dimensione ottima per un tablet: permette una navigazione piacevole, senza affaticare la vista, rende gradevole la visione di foto e video, e soprattutto mantiene un’altissima portabilità del dispositivo, i 10″ li vedo già troppo grandi per questo settore. Ovviamente una risoluzione maggiore dello schermo sarebbe stata gradita, in quanto avrebbe permesso di visualizzare maggiori contenuti, ma devo dire che si difende comunque bene, non sgrana e la qualità generale delle immagini è assolutamente buona. Il touch è fluido e reattivo, non capita mai di dover premere più volte sullo stesso punto; naturalmente, consiglio l’acquisto immediato di una pellicola protettiva (io ne ho usata una compatibile con iPad Mini, perfetta dato le uguali dimensioni del display).

La dotazione di porte è completa, ci sono l’ingresso audio per la cuffia, il microfono, uno slot per MicroSD (credo fino a 32 GB), il tasto per il volume, e la porta micro USB, utile tanto per la ricarica, quanto per collegare ad esempio una pendrive USB (non ho testato un HD esterno, ho il dubbio che non sia in grado di fornire alimentazione, né tantomeno una chiavetta UMTS, prova che farò quanto prima). La pendrive è stata riconosciuta e letta al volo, anche se non so per quale ragione Astro File Manager, preinstallato, non la rileva, mentre un’altra app File Manager (sempre preinstallata) si. Non ci sono tasti fisici nella parte frontale, i tipici tasti di Android sono software, sempre presenti nell’interfaccia.

Capitolo fotocamera.. Qui c’è un bel punto debole: quella posteriore è una 5 MP senza infamia e senza lode, che da il meglio di se in condizioni di buona illuminazione, quella anteriore è appena una 0.3 MP, insufficiente in tutto e per tutto. In un dispositivo con cui si riesce ad usare Skype senza alcun problema (e anzi direi che funziona alla grande) almeno una fotocamera frontale da 1 MP si poteva e si doveva montare, il prezzo non sarebbe lievitato più di tanto (anzi probabilmente sarebbe lo stesso).

Veniamo alla parte software: c’è Android 4.2.2 praticamente base, zero personalizzazione Acer (cosa che personalmente ho gradito molto), con parecchie app preinstallate (antivirus, store musicale, newsreader, perfino una tastiera cinese/coreana!!), forse anche troppe in realtà, tant’è vero che mi è stato chiesto se fosse possibile disinstallarle. Ovviamente non si può, essendo app di sistema, ma ho provveduto a disattivarle (occupano sempre spazio su disco così, ma almeno non memoria RAM, che comunque resta libera per quasi metà della sua dimensione), il supporto al Play Store è ovviamente totale, quindi non c’è bisogno di smanettare (in passato con un altro tablet invece ho dovuto combattere abbastanza, ne parlo in altre pagine di questo blog). Molto carine due app proprietarie di Acer (forse l’unico tipo di personalizzazione presente), una che consente di sbloccare lo schermo premendo contemporaneamente con tutte e cinque le dita, l’altra che consente di sbloccare lo schermo e avviare direttamente la fotocamera premendo con entrambi i pollici.

Capitolo usabilità: ero sinceramente teso i primissimi giorni, in quanto temevo dei vistosi cali di prestazioni su siti pesanti e/o nell’utilizzo quotidiano, invece devo ricredermi. Per un uso normale, navigazione esclusivamente tramite tablet (la mia ragazza non ha un computer), con gli immancabili social network attivi, l’email configurata, Skype attivo e qualche app “ludica” ogni tanto, l’Acer Iconia A1-810 non ha mai rallentato, anzi il browser (tanto quello di Android quanto Chrome) non stenta mai, nemmeno con molte schede aperte, la tastiera è sempre reattiva e precisa, lo scroll delle pagine sempre fluido e il sistema in generale non ha mai dato impressione di andare in crisi. Non l’ho testato con giochi di ultima generazione, non è destinato ad essere usato per questo (almeno nel mio caso), ma davvero mi ha stupito per le prestazioni. La mia ragazza odia i computer quando si “fermano” a caricare, bè sappiate che con questo Acer Iconia A1-810 ha trovato la sua pace.. 😉

In ultima analisi la batteria.. Ripeto, viene usato come dispositivo principale, al posto di un PC praticamente, perciò con WiFi perennemente attivo, bè lo ricarica più o meno con cadenza di un paio di giorni abbondanti, direi che non ci si può proprio lamentare! Magari il mio Samsung Galaxy S3 seguisse la stessa linea!!

In definitiva, posso dire di aver azzeccato il regalo, dato che lei stessa gli dà come voto un bel 9! 🙂

Ovviamente va tenuto conto che si tratta di un dispositivo entry level, con caratteristiche che nemmeno possono essere paragonate ai top di gamma del settore, però a mio parere ha un rapporto qualità/prezzo praticamente imbattibile, considerato che lo metterei molto al di sopra di qualunque altro tablet che si colloca nello stesso settore, ovviamente non vede proprio le varie “cineserie” che girano in rete, ma anche parecchi concorrenti con un prezzo simile.

Alla prossima..

Share
Molto scarsoScarsoSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto)
Loading...

Licenza

Creative Commons License
RedBlue's Blog di RedBlue è rilasciato sotto licenza Creative Commons 2.5 Italia.

Badges

Cionfs'Forum CMS Check PageRank

Other

Se hai trovato utile questo blog, supportalo con una piccola donazione per l'hosting..


Locations of visitors to this page