ownCloud installato sul nostro Raspberry Pi utilizza di default la scheda di memoria sulla quale è installato l’OS. Difficilmente tale scheda sarà eccessivamente capiente, quindi perchè non collegare un hard disk esterno, o una semplice pendrive USB di capienza adeguata?

Subito però una precisazione: se scegliete un hard disk esterno, conviene reperirne uno con alimentazione esterna. La stragrande maggioranza dei dispositivi in commercio prende l’alimentazione direttamente dalla porta USB a cui è collegata, ma nel caso del Raspberry Pi questa da sola potrebbe non bastare. Diverso invece è il caso di una pendrive, che non necessità di ulteriore alimentazione.

Cominciamo; per prima cosa, dopo aver collegato il dispositivo scelto, digitiamo:

sudo blkid

Otterremo una lista di dispositivi, quello che ci interessa dovrebbe essere /dev/sdX (dove al posto della X ci sarà presumibilmente un numero); avremo una riga simile alla seguente:

/dev/sda1: UUID="994fabd3-efa2-4a09-8911-f59ece692d82" TYPE="ext4" PARTUUID="b21f2994-01"

Appuntiamo l’UUID, servirà successivamente, mentre andiamo a creare una directory dove andremo a montare il dispositivo:

sudo mkdir /media/owncloud

Ovviamente owncloud è il nome che ho scelto io, non è obbligatorio.

A questo punto editiamo /etc/fstab:

sudo nano /etc/fstab

Rendendolo simile al seguente:

proc /proc proc defaults 0 0
/dev/mmcblk0p1 /boot vfat defaults 0 2
/dev/mmcblk0p2 / ext4 defaults,noatime 0 1
UUID="994fabd3-efa2-4a09-8911-f59ece692d82" /media/owncloud ext4 default 0 2
# a swapfile is not a swap partition, no line here
# use dphys-swapfile swap[on|off] for that

Riavviamo il Raspberry e il nostro dispositivo dovrebbe essere montato automaticamente.

A questo punto dobbiamo riconfigurare ownCloud. Per prima cosa stoppiamo Apache:

sudo systemctl stop apache2.service

Spostiamo ora le directory /data e /config e creiamo i relativi link simbolici:

sudo mv /var/www/owncloud/data /media/owncloud/data
sudo mv /var/www/owncloud/config /media/owncloud/config
sudo ln -s /media/owncloud/data /var/www/owncloud/data
sudo ln -s /media/owncloud/config /var/www/owncloud/config

Attenzione perchè queste sono le directory che il sottoscritto ha scelto di utilizzare, ovviamente prima di procedere verificate quale sia la vostra configurazione.

Settiamo il corretto proprietario (e gruppo) per la nuova directory:

sudo chown -R www-data:www-data /media/owncloud

Infine possiamo avviare Apache:

sudo systemctl start apache2.service

Se tutto è andato bene, non ci accorgeremo della differenza, ma adesso avremo molto più spazio a disposizione per i nostri files.

Alla prossima..

Molto scarsoScarsoSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto)
Loading...

Licenza

Creative Commons License
RedBlue's Blog di RedBlue è rilasciato sotto licenza Creative Commons 2.5 Italia.

Badges

Cionfs'Forum CMS Check PageRank

Other

Se hai trovato utile questo blog, supportalo con una piccola donazione per l'hosting..


Locations of visitors to this page