Sapete che potete usare semplicemente VLC per vedere il digitale terrestre sul PC?

Nella mia zona (Taranto) c’è appena stato lo switch-off, ovvero il vecchio, glorioso segnale analogico è stato definitivamente spento a vantaggio del moderno segnale digitale terrestre. Quale miglior scusa per rimettere mano al mio sintonizzatore DVB-T USB?

Per chi non lo sapesse, si tratta della Pinnacle 330e, di cui in passato ho diffusamente parlato in questo blog (questa la guida per utilizzarla con Debian/Ubuntu), che il sottoscritto ha sempre usato in accoppiata con Kaffeine. Ma sinceramente non mi è mai andato molto a genio il dover installare molte librerie proprie di KDE per un solo ed unico utilizzo: questo il motivo che mi ha spinto a cercare un’alternativa che funzionasse come si deve con Gnome. La soluzione, con mia grande sorpresa, è rappresentata proprio da VLC.

Per prima cosa, installiamo il necessario, ovvero VLC, e un software essenziale che si chiama w_scan:

apt-get install vlc w-scan

A questo punto, colleghiamo il sintonizzatore, come descritto nella guida che ho linkato, e procediamo con una ricerca dei canali:

w_scan -X -P -t 2 -E 0 -c IT > canali-dvb.conf

Ci vorrà un po’ (circa un quarto d’ora dalle mie parti), ma alla fine avremo un file canali-dvb.conf che potremo semplicemente aprire con VLC (selezionando Media->Apri file e, se necessario, Tutti i files multimediali). Magicamente ecco che vedremo la nostra tv digitale senza aver installato alcun programma! Per una visuale più “comoda” basterà poi scegliere Visualizza->Scaletta. Infine, per registrare basterà visualizzare il relativo tasto, attraverso Visualizza->Controlli avanzati.

Semplice no? 😉

Alla prossima..

Share
Molto scarsoScarsoSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto)
Loading...

Licenza

Creative Commons License
RedBlue's Blog di RedBlue è rilasciato sotto licenza Creative Commons 2.5 Italia.

Badges

Cionfs'Forum CMS Check PageRank

Other

Se hai trovato utile questo blog, supportalo con una piccola donazione per l'hosting..


Locations of visitors to this page