Signore e signori, ecco l’ultimo arrivato in “famiglia”.. L’Asus Transformer Book T100TA!!

340005-asus-transformer-book-t100ta-angleSi tratta di un tablet “ibrido“, ovvero dotato di hardware che lo avvicinano ad un vero e proprio notebook, mantenendo la portabilità (e il touchscreen) tipica dei tablet. Oltre ovviamente al fatto di avere in bundle la tastiera fisica (sganciabile), che appunto lo rende in tutto e per tutto un mini notebook.

Caratteristiche tecniche:

  • processore Intel Atom Z3740 Quad Core 1.33 GHz (fino a 1.86 GHz con TurboBoost)
  • Scheda grafica Intel HD Graphics
  • 2 GB Ram
  • disco 32 GB (disponibile circa la metà)
  • schermo IPS 10.1″ multitouch LED (risoluzione max 1368×768)
  • camera frontale 1.3 MPixel
  • peso 1 Kg con tastiera

Una configurazione, come dicevo, di tutto rispetto per il segmento. Notevole la dotazione software, che oltre a Windows 8.1, prevede anche Office (Versione Home & Student), completo di codice di attivazione. Non male anche la polizza Kasko per 12 mesi dall’acquisto compresa nel prezzo.

Stonano, a mio parere, la Ram (un po’ pochina dato che una parte è riservata alla scheda video), ma ovviamente per il prezzo, intorno ai 300€, non si può chiedere di più, il disco integrato, che decisamente pretende una estensione tramite microSD (tra Windows, Office e la partizione nascosta per il ripristino, se na va circa la metà dei 32 GB disponibili in totale), e la mancanza di una fotocamera posteriore. Da dire comunque che per quanto riguarda la Ram, in quasi due settimane di utilizzo non ho ancora notato un rallentamento che sia uno, punto decisamente a favore di Asus.

Ovviamente sul tablet non mancano una porta micro USB 2, la porta micro HDMI, lo slot per l’espansione dello storage, i classici tasti per il volume, l’accensione e per il ritorno alla schermata iniziale di Windows, microfono e presa per gli auricolari. Sulla tastiera, passiva (cioè senza una batteria aggiuntiva), trova invece posto una porta USB 3 aggiuntiva.

Menzione d’onore per la batteria, secondo me punto di forza di questo dispositivo, per cui Asus dichiara una durata di 11 ore, e che il sottoscritto ha verificato, anzi con un uso poco intenso si supera tranquillamente tale soglia.

E veniamo alla domanda fatidica: perchè il proprietario di un blog che parla di Linux, in un mercato dominato dai tablet Android ed Apple, decide di comprare un tablet equipaggiato con Windows??

Proprio per ciò che dicevo sopra: perchè l’Asus Transformer Book T100TA va oltre il concetto di tablet nudo e crudo. Perchè per chi, come il sottoscritto, lo deve usare anche come strumento di sviluppo quando sono lontano dalla scrivania, l’avere una tastiera fisica è un obbligo, e il mercato offre docking station con tastiera che vanno dai 50€ in su da aggiungere al prezzo del tablet. Perchè il processore Atom Quad Core di cui è dotato va di molto oltre le prestazioni dei vecchi Atom montati sui netbook ad esempio, perchè la batteria a lunga durata consente di non doversi preoccupare eccessivamente di avere una presa di corrente a disposizione.

Perchè il mercato attuale, a quel prezzo non offre praticamente nulla con la stessa dotazione hardware/software, fatto da non trascurare. Per chi fosse interessato tra l’altro, pare sia in arrivo in Europa anche la versione successiva con storage da 64 GB integrati, ovviamente sempre espandibili con micro SD.

E a proposito di mercato, mi è stato già detto che se serve un dispositivo di sviluppo estremamente semplice da trasportare, esistono gli Ultrabook. Bene, la mia risposta è semplice, tali dispositivi sono molto più performanti del mio Asus Transformer Book, hanno lo schermo più grande, arrivano anche a montare un Intel Core I7, possono far girare tranquillamente anche un AutoCAD o un 3DS, e lo ammetto, esteticamente sono anche molto più fighi, ma ragazzi, un Lenovo da 13″ costa 900 e passa euro!! Ovvero il triplo del budget che mi ero prefissato, mi sembra un argomento più che ragionevole per capire ulteriormente il perchè della mia scelta no? 😉

Alla prossima..

Share
Molto scarsoScarsoSufficienteBuonoOttimo (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

Licenza

Creative Commons License
RedBlue's Blog di RedBlue è rilasciato sotto licenza Creative Commons 2.5 Italia.

Badges

Cionfs'Forum CMS Check PageRank

Other

Se hai trovato utile questo blog, supportalo con una piccola donazione per l'hosting..


Locations of visitors to this page