Eccoci alla seconda ed ultima parte di questa piccola guida su come configurare il nostro PC per ospitare un sito web in locale, sul quale sviluppare e testare tutte le funzionalità che ci occorrono.

Nella prima parte abbiamo visto come metter su il nostro server LAMP, ora vediamo un paio di piccoli accorgimenti che ci faciliteranno nello sviluppo di un sito con WordPress. I problemi che affronteremo sono essenzialmente due: l’impossibilità di caricare immagini e l’impossibilità di effettuare upload di contenuti.

Il primo è un semplicissimo problema di permessi, risolvibile modificando i permessi della directory wp-content/uploads in locale. Supponendo che abbiamo installato WP in una directory wp all’interno di una directory madre myfiles (vedi prima parte), allora daremo:

sudo chmod 777 /var/www/myfiles/wp/wp-content/uploads

Attenzione perchè uploads potrebbe non esistere, nel qual caso createla voi. Adesso potrete effettuare anche il caricamento di immagini all’interno dei vostri articoli.

Bene, ora veniamo al secondo (e più importante) problema. Così com’è, il vostro sito web in locale non è in grado usare l’uploader di WP, ovvero per installare un plugin ad esempio, dovrete scaricare l’archivio corrispondente e decomprimerlo “a manina” (vi verrebbero sempre richieste le credenziali FTP, che ovviamente non avete). Questo perchè WP usa appunto l’FTP per caricare plugin, aggiornamenti, temi e via dicendo, e al momento il vostro server LAMP non prevede alcun server FTP.

Provvediamo ad installarne uno molto semplice:

sudo apt-get install vsftpd

Al termine dell’installazione puntiamo il browser su:

ftp://localhost

E se tutto va bene avremo come risposta un pagina di indice dei contenuti (al momento dovrebbe essere vuota). Ora configuriamo il server FTP, passa tutto dal file /etc/vsftpd.conf.

Poichè ci serve per WP, vediamo di abilitare l’accesso con autenticazione, quindi apriamo il file precedente e impostiamo a NO la direttiva:

anonymous_enable=NO

E viceversa attiviamo (cioè decommentiamo) la direttiva:

 local_enable=YES

Ovviamente, nel caso fosse disattivata (cioè commentata) la direttiva:

write_enable=YES

Occorrerà attivarla, altrimenti il nostro server FTP consentirà un accesso in sola lettura, cosa inutile per il nostro sito web in locale con WordPress.

Finito, l’accesso al server FTP avverrà usando le credenziali di accesso al sistema degli utenti locali (ovvero username e password con le quali accedete normalmente all’avvio del PC ad esempio), e tali credenziali andranno anche inserite (una volta sola) in WordPress.

Adesso il nostro sito web in locale è capace anche di scaricare plugin dalla rete, aggiornarsi e via dicendo, praticamente, funziona esattamente come se fosse online, ma con tutti i vantaggi di essere in locale sul nostro pc di casa.

Alla prossima..

Share
Molto scarsoScarsoSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto)
Loading...

Licenza

Creative Commons License
RedBlue's Blog di RedBlue è rilasciato sotto licenza Creative Commons 2.5 Italia.

Badges

Cionfs'Forum CMS Check PageRank

Other

Se hai trovato utile questo blog, supportalo con una piccola donazione per l'hosting..


Locations of visitors to this page