Utilizzare Timeshift, per creare snapshot (istantanee) del sistema (ripristinabili all’occorrenza, un po’ come avviene con i punti di ripristino del sistema di Windows) è estremamente semplice. Su un sistema Debian like, basta il seguente comando per installare:

sudo apt install timeshift

Dopo l’installazione, basterà avviare Timeshift e cliccare su Configurazione guidata; in realtà è tutto estremamente semplice, totalmente basato su una comoda ed intuitiva interfaccia grafica, e se non ci sono particolari esigenze si può scegliere tranquillamente di creare le snapshot con rsync (l’altra opzione è il brtfs), indicare la destinazione delle snapshot stesse, il numero di istantanee da mantenere memorizzate, e la frequenza di creazione delle istantanee del sistema.

Alla fine della configurazione, tornando alla schermata iniziale, basterà cliccare su Crea per ottenere la prima istantanea del sistema.

Successivamente, ci penserà Timeshift a gestire il tutto secondo le cadenze indicate in configurazione.

In caso di necessità, per effettuare un ripristino basterà scegliere la snapshot desiderata e cliccare su Ripristina. In caso di impossibilità ad accedere al sistema, si può anche usare una live distro, tramite la quale installare il tool, avviarlo e navigare fino alla posizione in cui si trovano le snapshot per ripristinarne una.

Alla prossima..

Share
Molto scarsoScarsoSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Licenza

Creative Commons License
RedBlue's Blog di RedBlue è rilasciato sotto licenza Creative Commons 2.5 Italia.

Badges

Cionfs'Forum CMS Check PageRank

Other

Se hai trovato utile questo blog, supportalo con una piccola donazione per l'hosting..


Locations of visitors to this page