Convertire un disco MBR in GTP senza perdere dati in Linux è semplice, basta utilizzare un semplicissimo comando: gdisk.

Lo scenario: abbiamo un disco che presenta un classico record di boot (MBR), quindi una tabella delle partizioni di tipo BIOS, e abbiamo bisogno di convertirlo nel nuovo standard GPT, che utilizza UEFI.

Questo consente di creare più di quattro partizioni su un singolo disco e superare il limite dei 2 TB di dimensioni.

L’operazione di conversione andrebbe fatta prima di installare un qualsiasi OS, ma in caso il sistema operativo sia già installato, è possibile usare gdisk per convertire un disco MBR in GPT senza perdere dati.

Semplicemente (supponendo che il disco da convertire sia /dev/sda), dare:

sudo gdisk /dev/sda

A questo punto, avremo una schermata in cui sarà ben visibile la dicitura MBR: MBR only e GPT: not present.

Premiamo w e confermiamo l’operazione, il tutto sarà velocissimo.

ATTENZIONE: personalmente non ho avuto problemi particolari, ma l’operazione non è comunque esente da rischi. Un backup preventivo è sempre una buona idea in questi casi.

Proseguiamo:

sudo partprobe /dev/sda
sudo grub-install /dev/sda

Al reboot avremo il disco convertito in GTP (basterà verificarlo dalla schermata di gdisk, che riporterà GPT: present).

A questo punto, abbiamo due strade, o abbiamo già una partizione /boot/efi (necessaria all’avvio di OS basati su UEFI, alcune distribuzioni Linux prevedono questa possibilità), oppure dovremo crearne una, ad esempio con gparted. In tal caso ricordate, dimensione minima 100 MB, tipo FAT32, flag boot da settare.

Alla prossima..

Share
Molto scarsoScarsoSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Licenza

Creative Commons License
RedBlue's Blog di RedBlue è rilasciato sotto licenza Creative Commons 2.5 Italia.

Badges

Cionfs'Forum CMS Check PageRank

Other

Se hai trovato utile questo blog, supportalo con una piccola donazione per l'hosting..


Locations of visitors to this page