Articolo in evidenzaArticolo in evidenzaArticolo in evidenzaArticolo in evidenzaArticolo in evidenza

Giu

14

2021

Nuovo capitolo della serie dedicata alla domotica, oggi vedremo come usare un SSD con Home Assistant.

A questo punto, dovremmo avere un Raspberry Pi dedicato esclusivamente ad Home Assistant, in grado di effettuare snapshots (backup) automatici del sistema su Google Drive.

Il sistema funziona già, ma credo sia necessario un passaggio in più, ovvero aggiungere un disco SSD per evitare di mandare in crisi la micro SD collegata al Raspberry.

In linea di massima, una micro SD è un tipo di memoria affidabile, basti pensare a cellulari, fotocamere etc., che di certo non soffrono particolarmente l’usura del tempo.

Ma nel caso di Home Assistant, vengono effettuate anche migliaia di scritture al minuto, e questo può compromettere la micro SD, non pensata per uno stress simile.

In rete ci sono innumerevoli guide per usare un SSD con Home Assistant al posto della micro SD, ma leggiamo questa FAQ sul sito ufficiale:

Due to the complexity of USB and the USB mass storage device class booting from a USB device is brittle. 

Due to this, it is recommended to boot Home Assistant OS from an SD card and use a USB attached flash drive as data partition only

In sostanza, gli sviluppatori consigliano di avviare il sistema da micro SD (quindi sostanzialmente effettuando letture) e spostare su SSD la partizione dati, nella quale Home Assistant scrive continuamente.

Read more »
Share

Giu

9

2021

Questa guida su come aprire la porta SSH 22222 su Home Assistant è indirettamente collegata alla serie di articoli sulla domotica, in quanto servirà per collegare un disco SSD al nostro Raspberry Pi che funge da server.

Prima di iniziare, un minimo di teoria: la porta 22222 è l’unica a dare accesso alla distribuzione di Home Assistant, consentendo di fare praticamente qualsiasi cosa. Non dovrebbe mai essere usata, in quanto tutto dovrebbe passare dall’interfaccia grafica. Attenzione, è diverso dagli add-on SSH che si possono installare, poichè in quel caso si accede tramite container Docker, in parole povere si può accedere solo a ciò che hanno deciso gli sviluppatori.

Read more »
Share

Giu

3

2021

Oggi vediamo come effettuare un backup di Home Assistant.

Da dove nasce tale necessità? Semplice, fino a questo punto, abbiamo installato Home Assistant sulla micro SD del nostro Raspberry Pi; tale configurazione al momento potrebbe anche andare bene, su Home Assistant non gira praticamente nulla, quindi letture e scritture sulla scheda sono limitate.

L’idea è però quella di iniziare quanto prima a far lavorare seriamente il sistema, quindi l’uso del disco aumenterà esponenzialmente. In tali condizioni, la micro SD diventa un punto debole.

Dipende ovviamente dal tipo di micro SD che usate (maggiore è la qualità, maggiore sarà verosimilmente la durata nel tempo), da quanto tempo la usate, e via dicendo.

In linea di massima però, usare una micro SD come disco non è il massimo, a lungo andare tenderà a “friggersi” (poi magari qualcuno usa una micro SD da anni in un RPi, tutto può essere).

Più avanti vedremo come usare un SSD al posto della micro SD, ma prima di questo, direi che è necessario impostare una politica di backup di Home Assistant.

Read more »
Share

Mag

29

2021

Bentrovati su questa serie riguardo la realizzazione del proprio sistema domotico casalingo. Dopo la doverosa introduzione fatta in precedenza, iniziamo con installare Home Assistant.

Il primo passo è sicuramente l’acquisto del server, nel mio caso ho optato per un RaspberryPi 4 con 4GB di RAM (ma va bene un qualsiasi PC, mini PC, NAS dotato di sistema operativo, etc.). Successivamente, occorre installare Home Assistant.

Home Assistant è un HUB personale che consente di gestire la domotica in maniera semplice ed intuitiva, consentendo di integrare dispositivi di natura diversa a prescindere dal produttore e dagli standard utilizzati.

Read more »
Share

Mag

26

2021

Era da un sacco di tempo che non scrivevo, il tempo diminuisce e gli impegni aumentano purtroppo. Ma voglio riprendere alla grande, inaugurando questa serie su come realizzare il proprio sistema domotico in casa.

Oggi è possibile automatizzare (“domotizzare”) quasi tutto in casa, esistono sistemi già pronti per farlo, ma è possibile anche realizzarlo “in proprio”, con pochi strumenti e senza nemmeno spendere grandissime cifre.

Read more »
Share

Licenza

Creative Commons License
RedBlue's Blog di RedBlue è rilasciato sotto licenza Creative Commons 2.5 Italia.

Badges

Cionfs'Forum CMS Check PageRank

Other

Se hai trovato utile questo blog, supportalo con una piccola donazione per l'hosting..


Locations of visitors to this page