Oggi sulla home page di Focus.it campeggia uno speciale sui luoghi più inquinati d’Italia. Basta cliccare, ed ecco che in fondo alla pagina, nell’elenco di questi 10 luoghi, compare proprio la mia amata città natale, Taranto!!

ESTENSIONE: 11.374 ettari, di cui 6.991 di fondali marini e 4.383 di terreno.
CONTAMINANTI: diossine e PCB, metalli pesanti, idrocarburi, amianto.
CONTAMINATORI: industria siderurgica, petrolifera e cementifera.

Nell’articolo sono riportati dati che, chi vive a Taranto e si interessa di certi argomenti, ha già sentito e risentito, ma ritengo che sia bene riportare alcuni passi di questo articolo, giusto per rinfrescare la memoria (e perchè no, magari per portare a conoscenza del problema chi l’ha finora ignorato):

«Secondo il rapporto 2008 dell’Arpa Puglia, dal solo camino E312 dell’impianto di agglomerazione dell’Ilva sono fuoriusciti fino a 171 grammi di diossina all’anno. Se andiamo a vedere il Registro Europeo delle Emissioni Inquinanti scopriamo che, nel 2004, le emissioni di diossina delle industrie di tutta la Spagna sono state 75,6 grammi, quelle del Regno Unito 68,6 g, quelle della Svezia 20,6 g e quelle dell’Austria 1,5. Una sola linea di produzione italiana in un anno fa più danni di tutte le industrie di questi Paesi! E se moltiplichiamo i 171 grammi annui emessi a Taranto per i 45 anni di attività della Ilva otteniamo 7,7 kg di diossina. Che è quasi tre volte la quantità fuoriuscita a Seveso nel 1976!»

E ancora, l’articolo si chiude così:

«..l’area industriale di Taranto è inserita tra i siti contaminati di interesse nazionale dal 1998 e nel 2007 risulta bonificata per l’1% appena (Ispra 2007).»

Questo è il reportage completo, che andrebbe letto d’un fiato, compresi anche i vari link segnalati..


Taranto svegliati!!


Share
Molto scarsoScarsoSufficienteBuonoOttimo (Nessun voto)
Loading...

Licenza

Creative Commons License
RedBlue's Blog di RedBlue è rilasciato sotto licenza Creative Commons 2.5 Italia.

Badges

Cionfs'Forum CMS Check PageRank

Other

Se hai trovato utile questo blog, supportalo con una piccola donazione per l'hosting..


Locations of visitors to this page