Articolo in evidenzaArticolo in evidenzaArticolo in evidenzaArticolo in evidenzaArticolo in evidenza

Dic

19

2016

ownCloud installato sul nostro Raspberry Pi utilizza di default la scheda di memoria sulla quale è installato l’OS. Difficilmente tale scheda sarà eccessivamente capiente, quindi perchè non collegare un hard disk esterno, o una semplice pendrive USB di capienza adeguata?

Subito però una precisazione: se scegliete un hard disk esterno, conviene reperirne uno con alimentazione esterna. La stragrande maggioranza dei dispositivi in commercio prende l’alimentazione direttamente dalla porta USB a cui è collegata, ma nel caso del Raspberry Pi questa da sola potrebbe non bastare. Diverso invece è il caso di una pendrive, che non necessità di ulteriore alimentazione.

Continua a leggere…

Dic

17

2016

Dopo aver installato ownCloud sul nostro Raspberry Pi, e magari aver configurato un servizio di DNS dinamico come No-IP per potervi accedere dall’esterno della nostra rete locale, potremmo voler rendere più sicuro il collegamento, e qui entra in gioco il protocollo SSL.

Continua a leggere…

Dic

14

2016

ownCloud è un servizio gratuito che permette di creare il proprio cloud personale, che ci permetterà di avere i nostri files più importanti sempre a disposizione (basterà avere una connessione ad internet).

Perchè non metter su un servizio del genere sfruttando il Raspberry Pi?

Continua a leggere…

Dic

11

2016

Questo articolo vuole essere un completamento del precedente Semplice server stampa Raspberry Pi.

Supponiamo che nella nostra rete ci sia un computer con installato Windows, come possiamo collegarci al Raspberry Pi e sfruttare la stampante ad esso collegata?

Semplice, occorre installare Samba:

sudo apt-get install samba

Editiamo poi il file di configurazione /etc/samba/smb.conf. All’inizio del file assicuriamoci che il gruppo di lavoro sia quello usato dal nostro PC Windows (normalmente si usa WORKGROUP), poi assicuriamoci di avere la riga:

wins support = yes

Nella sezione [printers] deve esserci:

guest ok = yes

Mentre nella successiva sezione [print$] deve esserci la riga:

path = /usr/share/cups/drivers

Salviamo il file e riavviamo il servizio:

sudo /etc/init.d/samba restart

Finito, a questo punto, il vostro PC con Windows sarà in grado di “vedere” sulla rete il Raspberry Pi e basterà usare la normale procedura di installazione di una stampante remota.

Alla prossima..

Dic

10

2016

Problema: sul Raspberry Pi ho installato un driver specifico per architettura x86 non funzionante su ARM.

Dopo una ricerca in rete, ho scoperto che è possibile usare pacchetti x86 su Raspberry Pi emulando l’ambiente x86, con un procedura nemmeno eccessivamente complessa!

Continua a leggere…

Licenza

Creative Commons License
RedBlue's Blog di RedBlue è rilasciato sotto licenza Creative Commons 2.5 Italia.

Badges

Wikio - Top dei blog - Linux Cionfs'Forum CMS Check PageRank

Other

Se hai trovato utile questo blog, supportalo con una piccola donazione per l'hosting..


Locations of visitors to this page